domenica 7 dicembre 2014

Biancaneve nella foresta nera


E sono iniziati i film di natale...certo magari se nn li fanno alle 3 di notte, e chi lo avrebbe mai detto che Biancaneve aveva una tresca con uno del clan dei nani e che pure da lui veniva risvegliata mentre il principe azzurro stava a guardare !!!
E' proprio vero che il principe azzurro nn esiste più !!

martedì 2 dicembre 2014

lunedì 17 novembre 2014

Schema punto croce kit cucito

Il punto croce negli ultimi anni lo ho messo in secondo piano, ste perline mi intasano piacevolmente la vita, poi vado a periodi, d estate sopratutto uncinetto, ma calcolando che quest anno l estate nn è pervenuta, nn l ho proprio considerato, adesso che è arrivato il freddo diciamo che dovrei buttarmi sulla maglia, MA sono un pochino incasinata con l imbiancare, si se solo smettesse di piovere, e ho un pochino di cose imballate, nel mentre continuo con il punto croce.
Vorrei fare partire da gennaio un ROUND ROBIN, è un peccato che molte persone non sanno neanche cosa sia.


vorrei tanto questa cassettiera della DMC, ma costa più di 100 euro ( certo se lavoravo probabilmente la avevo già comprata ) ma dovrei abbindolare il mio falegname e farmela costruire.


domenica 16 novembre 2014

Wip punto croce


e mi sono dovuta fermare che ho finito il colore scuro


qui ho finito il grigio


e stasera, o iniziavo il bracciale capriccio o iniziavo questo, ho iniziato questo....
con il bellissimo colore petrolio che A D O R O che ora nn ricordo il numero.

mercoledì 12 novembre 2014

Crochet your christmas ornaments - book -

Questo libro non dovrebbe assolutamente mancare dentro alla nostra libreria creativa, infatti io nn vedo l ora di trovarlo on line e scaricarlo.
mi fà pensare a una stanza cupa, scaldata dal calore di un camino....una stanza da fattoria, con una signora che sul dondolo davanti al camino realizza all uncinetto gli ornamenti per l albero di natale per i suoi bimbi. In effetti è vero, una volta non esistevano tutte le decorazioni possibili immaginabili da mettere sull albero di natale, e si facevano in casa, con la propria fantasia. Ma solo le donne più brave con l uncinetto e ricche per potersi comprare del cotone senza far mancare del cibo ai propri figli si potevano permettere di realizzarli.




Io ho ancora la bambola fatta con cotone e avanzi di stoffa che aveva mia madre da bimba.

martedì 11 novembre 2014

Pasta pasticciata

Pasta pasticciata
olive nere
fromage Asiago
wustel a cubetti
sugo e fromage grattuggiato
il tutto ben gratinato al forno

domenica 9 novembre 2014

Coniglio e funghi e biscotti alla cannella con l intruso

Oggi ho cucinato il coniglio dello zio

e poi i miei amati biscotti alla cannella che ancora nn sono perfetti, devo trovare la quantità di cannella giusta, non è mai abbastanza quella che uso.



Wip Leone bicolor 2#

Domenica produttiva


mercoledì 5 novembre 2014

Jane Austen...... 7 motivi per vivere meglio...come avrebbe fatto Jane Austen

Ancora non ho letto nulla di Jane Austen, ma ho ebook e libri cartacei lì pronti in attesa di essere letti, per ora devo finire Correva l anno del nostro amore di Caterina Bonvicini, Harry Potter...e magari poi leggerò qualcosa di lei, ma oggi ho letto questo articolo on line molto interessante.

I 7 consigli per vivere meglio ispirandosi a Jane Austen  libri, letture, Jane Austen, Bustle  libreriamo.it

Quando si parla di Jane Austen, sicuramente un sorriso spunta sul viso di molte lettrici. Lei è l’eroina romantica per eccellenza e tutte, almeno una volta nella vita, abbiamo desiderato essere nei suoi panni. Ora potreste farlo, basta seguire alcuni semplici consigli
MILANO – Jane Austen è stata una tra le più brillanti scrittrici britanniche e soprattutto un’acuta osservatrice della natura umana. Forse è proprio per questo che le sue opere sono ancora molto amate: storie intelligenti, grandi favole d’amore, l’eleganza del linguaggio, caratterizzazioni dei personaggi. Questi sono solo alcuni degli elementi che, ancora oggi, rendono Jane Austen una delle scrittrici più amate di tutti i tempi (al pari di Shakespeare!). Bustle ha voluto giocare un po’ sulla figura della scrittrice britannica, proponendo i sette consigli per vivere come Jane Austen. Che ne dite?
Ascolta la tua guida interiore – Quante volta ci capita di incontrare persone che sentono sempre il bisogno di dirci quello che è meglio fare? Ricordatevi, come diceva sempre Jane Austen, che la guida migliore ce l’abbiamo all’interno di noi stessi e nessuno, a parte noi, sa quello che è giusto o quello che è sbagliato. L’esempio arriva da Fanny Prince, la protagonista di Mansfield Park: ricordate? Tutti volevano che lei sposasse Henry Crawford, ma lei disse di no. Nonostante tutti le dicevano il contrario, lei sapeva che non erano fatti l’uno per l’altra.
Scopri i tuoi doni e fai quello che ti piace – La vita è una sola, meglio approfittarne. Anche Jane Austen è cresciuta in un momento non troppo facile. Farsi strada come autrice di romanzi, nonostante sia ora molto amata, per lei è stata una gran faticaccia. Era un periodo in cui spopolava il romanzo gotico, tutti raccontavano di castelli cupi, violenza, misteri. Jane Austen no. Lei ha portato le storie di famiglia, l’amore…ha trovato il suo dono, è ha dato sfogo alla sua passione.
Non mollare mai – Sembra una frase fatta, ma non è cosi. E’ vero, a volte ci sono dei momenti durissimi in cui tutto sembra dipingersi di nero, ma bisogna sempre resistere e non togliere mai gli occhi dall’obiettivo finale. Pensate che il primo manoscritto di Jane Austen è stato più volte rifiutato, ma lei non si è arresa mai e ha continuato a scrivere, realizzando altri due romanzi. Nonostante il periodo un po’ buio che ha attraversato dopo la morte del padre, Jane Austen non ha mai rinunciato alla sua passione per la scrittura. “Ragione e Sentimento” è stato pubblicato interamente a sue spese, ma la casa editrice l’ha pagata per tutti i romanzi che sono seguiti e che tutti noi amiamo tantissimo. Pensate se Jane Austen alla prima difficoltà avesse rinunciato…
Date sempre una seconda occasione – “Orgoglio e Pregiudizio” vi dice niente? Questo romanzo è l’esempio lampante di come i pregiudizi e le prime impressioni a volte sono completamente sbagliati. Elizabeth Bennet, per esempio, pensava che Mr. Darcy forse la persona più antipatica del mondo, puntando tutto invece su Mr. Wickham. Mai scelta fu più errata. Jane Austen, tra le righe, ci avverte che ci vuole del tempo per valutare una situazione e che bisogna giudicare il carattere di una persona non con le parole e l’apparenza, ma con le azioni e le opere.
Sposa un uomo che ami e stimi – Certo, non ci vuole un romanzo di Jane Austen per insegnarci questo piccolo trucchetto amoroso. Ma ai tempi della scrittrice, non era esattamente così. Solitamente una donna, o meglio la famiglia, sceglieva un uomo soprattutto in base alla sua posizione sociale e alla sua disponibilità economia (siamo sicuri che sia una pratica del tutto scomparsa oggi?). Jane Austen però non era come tutte le altre. Alla veneranda età di 27 anni era considerata già una vecchia zitella. E’ risaputo che accettò la proposta di matrimonio del giovane Harris Big-Wither solo per ritrattare tutto la mattina seguente. Lui era un ragazzo di ottima famiglia e avrebbe potuto far vivere Jane Austen nell’agio, ma lei non lo amava.
Prendi la vita con ironia e sii autoironica – Se siete degli amanti di Jane Austen, sicuramente sapete quanto la scrittrice amasse l’ironia. Elemento che si trova in molti dei suoi romanzi, sparso qua e là, tra le pagine delle sue avvincenti storie. Bisogna sempre ricordarsi di sorridere, anche se a volte capita di passare dei momenti no.
Bisogna sempre essere consapevoli di sé – Questa è probabilmente la lezione più grande che troviamo attraverso i libri di Jane Austen, un consiglio che si riallaccia un po’ al primo che vi abbiamo dato. Ovvero quello di cercare di conoscersi il più possibile, imparando a distinguere il vero dal falso, capendo i propri pregi e i propri difetti e conoscendo i nostri limiti. Solo così ognuno di noi può scrivere il proprio lieto fine.

Leone bicolor

Da poco mi sono iscritta a un gruppo di punto croce su facebook, o meglio dire 2 gruppi, quante cose che si vedono...quante cose che si scoprono ovvero tantissimi altri schemi...nn riesco a stare dietro a tutto....ieri sera ho iniziato un nuovo schema a punto croce.....vedo che con i monocolori vado molto veloce...te credo!!!
Sono un attimino sepolta in camera, con la scusa che stiamo imbiancando ho un pò tt inscatolato e la vita è molto difficile, mettere in ordine, mettere in ordine......faccio solo quello...nn vedo l ora di avere un pò di pace nella mia craft room...dove ci saranno dei cambiamenti!!!

martedì 4 novembre 2014

La mia pianta di avocado, dal seme alle foglie

Le piante mi piacciono, ma sopratutto le erbe, le spezie, insomma, non che siano da curare e stra curare.
Di preciso non ricordo quando ho piantato il seme, anzi credo di averlo lasciato forse e sicuramente un mesetto lì a cazzeggiare in cucina, poi ho deciso di metterlo nell'acqua, ( c avevo già provato ma il seme non mi è venuto incontro ) e ha fatto le radici.
Sempre più in sù, sempre più in sù, e oggi 4 novembre siamo a un tronco di 36 cm, ho provato ai primi di settembre a metterlo in cortile, visto che l estate non è pervenuta e faceva freschino, appena è arrivato il caldino c ho provato - anche la Lagerstroemia ha fiorificato a fine agosto.......INDESCRIVIBBILE....solo che le foglioline mi si ammosciavano, quindi la nascondevo dietro al vasone della Lagerstroemia così da nn prendere il sole dalle 10 che arriva davanti fino alle 19 che tramontava circa.

Con il primo freschino subito in casa, e cresce tanto, peccato che ora con le finestre chiuse non prende aria, ma segue il sole, infatti prima la avevo su un mobile, ora la ho messa da un altra parte, dove prende più sole e si è curvato il tronco in base al finestrone in alto, che roba strana le piante.
In pochi giorni si è alzata di 3 cm e ha buttato fuori foglie ENORMI, adesso voglio provare a misurare una foglia la mattina e rimisurarla la sera ( ma scienze non mi è mai piaciuta a scuola!!! come mai questo interesse per la botanica ??? ) per vedere quanto è cresciuta.
Adesso la tengo d occhio, devo anche cambiargli vaso, mi han detto che questo è il periodo per farlo...questa pianta è un esperimento per me, e non nego che sono molto preoccupata per l inverno che è in arrivo, non sò di preciso a che temperature deve stare, ma in questa casa minimo siamo a 19 gradi sempre per fortuna, quindi almeno su questo siamo a buon punto.
Controllo altezza martedì prossimo.

giovedì 30 ottobre 2014

Nuovo racconto della mamma di Harry Potter J. K. Rowling

Come riportato dal giornale inglese 'Mirror', l'autrice di Harry Potter, JK Rowling, pubblicherà oggi sul sito Pottermore.com una nuova storia relativa alla saga. Si tratta di un racconto breve, 1.700 battute, confezionato per i fan in occasione della notte di Halloween.
La protagonista sarà Dolores Umbridge, la professoressa di Hogwarts ossessionata dalla disciplina e dall'ordine, incaricata da Cornelius Caramell di prendere la cattedra di 'Difesa contro le arti oscure' e fare il doppio gioco riferendo al ministero tutto ciò che avviene all'interno della scuola. Da quanto si apprende da pottermore.com, la Rowling offrirà un'insolita visione introspettiva della Umbridge correlata dalle sue riflessioni sul personaggio.

mercoledì 29 ottobre 2014

Awake - Anestesia cosciente

Carino, all inizio sembrava molto un film d amore, poi invece si è modificato in lieve leggera, piccola suspence.

venerdì 24 ottobre 2014

Annabelle


Si è sempre la solita storia...la bambola che ti insegue ovunque e non porta cose simpatiche, ma io non posso non vederlo, sono in un periodo HORRORISSIMO, mi vedo almeno 2 film horror al giorno, non sò forse è l avvicinarsi di Halloween ma mi stò facendo una favolosa cultura di horror horror horror, peccato solo che Halloween in Italia non è poi così  valorizzato come in America, vorrei tanto festeggiarlo in America prima o poi, penso che è come il nostro carnevale ma MACABRO !!!!

Ora come ora mi vestirei da Annabelle !

Cercando foto on line ho scoperto molte curiosità su Annabelle, a parte la presa per il culo di chi diceva era la fidanzata di Chucky....beh in effetti....potrebbe anche averne altri di pretendenti 

Profondo rosso - il mio horror preferito in assoluto -

Saw
in molti film sono presenti bambole "assassine o meno", inquietanti o meno, fanno paura, forse il pensiero che una bambola è finta, inanimata, e pensare che prende vita è HORRIDO !!!!

A vederla così è anche carina, tutta bella truccata e pettinata......

ma se ci pensiamo un attimino..
Annabelle è già comparsa sotto i nostri occhi


in braccio alla donna o bimba del film L evocazione
- da rivedere entro pochi gg -

I warren..quelli veri
ora hanno il museo dell occulto...che stà diventando una delle cose che dovrò vedere quando andrò in america
dove cè anche la vera Annabelle

Buonanotte




mercoledì 22 ottobre 2014

Dessert al cioccolato acquisti x pochette jeans e ricamo punto croce petrolio

Continuano i lavori di impacchettamento e continuo con il ricamo viola e petrolio, ho preso anche la cerniera color petrolio per la mini pochettina in jeans che oggi ho trovatodispersa mentre impacchettavo....e credo sia ora di cucirla e finirla...ho preso anche 3 bottoni FA VO LO SI...l idea di usarli come cabochon o come collana mi stuzzica molto.....
Pomeriggio in piacevole compagnia di Detto fatto....e condivido questa bellissima, facile e veloce ( l ha detto pure lo chef pasticcere Mirko della vecchia) ricettina...che voglio fare alla prossima cena, come il ketchup di ieri.
DESSERT AL CIOCCOLATO
INGREDIENTI:
600 G DI PANNA
200 G DI CIOCCOLATO FONDENTE
200G DI CIOCCOLATO AL LATTE
200 G DI CIOCCOLATO BIANCO
1.Montate la panna e dividetela in tre gruppi da 200 grammi l’uno
2.Sciogliete singolarmente il cioccolato fondente, quello al latte e quello bianco
3.Uniamo il cioccolato fondente con 200g di panna e ripetiamo la stessa operazione anche con quello al latte e quello bianco
Praticamente prepariamo tre ciotoline con ognuna 200g di panna montata e aggiungiamo rispettivamente il cioccolato fondente, al latte e bianco. In questo modo otteniamo tre mousse di colore diverso!
4.Versiamo il primo strato di mousse al cioccolato scuro sul fondo del bicchiere quindi creiamo lo strato di cioccolato al latte
5.Sbricioliamo a piacimento biscotti o wafer tra il secondo e il terzo strato di cioccolato
6.Creiamo l’ultimo strato del dessert con la mousse di cioccolato bianco

lunedì 20 ottobre 2014

Dolls 1987

Per la serie se non sono horror/splatter anni 70/80 non li guardo...la mia gg si è conclusa con la visione di questo filmetto

la solita auto di sfigati ( si perchè lo sanno anche i sassi che moriranno entro metà film o sicuramente entro la fine ) che ha un problema....e si ferma casualmente davanti alla casa riposseduta, indemoniata, costruita sopra un cimitero......



Le Bambole hanno un'idea precisa sul perché uccidere gli ospiti della casa. Infatti, uccidono solamente quelle persone che hanno una visione del mondo materialista e che privano gli altri della loro fantasia



attori di zero rilievo


TRAMA :
Una piccola famiglia, composta da tre persone (un padre, sua figlia e la matrigna), quasi investe due ragazze autostoppiste. La famigliola viene sorpresa da un forte temporale che li costringerà a lasciare la macchina, rimasta impantanata nel fango, e cercare rifugio. Trovano ospitalità nella vecchia casa di un anziano fabbricante di bambole e della sua consorte.
Alle due strane persone piace molto il temporale, perché sembra che porti la "notte più lunga del mondo". Intanto nella casa arrivano altri tre ospiti, cioè le due autostoppiste quasi investite all'inizio del film, e Ralph (Stephen Lee) un uomo un po' infantile, che viene sempre rimproverato per la sua troppa immaginazione (esattamente come per Judy). Judy (Carrie Lorraine), la figlia della coppia, è una bambina semplice e fa subito amicizia con Ralph.
Sembra che il fabbricante nasconda il fatto che la notte le bambole prendono vita e che hanno uno strano istinto omicida. Infatti, durante la "notte più lunga del mondo" le bambole uccideranno ad uno ad uno tutti gli ospiti della casa, lasciando vivi solamente Judy e Ralph. Le bambole hanno lo strano potere di tramutare in bambole tutte le persone che hanno massacrato, in questo modo le persone saranno costrette a rimanere nella casa per l'eternità, in modo da scontare le loro pene. Alla fine Judy e Ralph, dimostrando il loro buon cuore e il fatto di credere ancora al mondo infantile dell'immaginazione e della fantasia, vengono liberati dalle due strane persone (che si scopriranno essere stregoni) e si allontanano con l'auto di Ralph per iniziare una nuova vita. Il film termina con l'arrivo di un'altra macchina che si blocca in una buca di fronte alla casa. Ignari del pericolo, i passeggeri andranno a chiedere aiuto
 .....e io penso a chucky in montagna........Buona notte ( detto alla Alfred Hitckoc ) !!


mercoledì 15 ottobre 2014

666 park avenue - telefilm -

Dopo molta pubblicità non ho potuto non vedere questo nuovo telefilm Horror..mistery..???
mi sono persa le ultime puntate e così melo sono rivisto tutto in streaming in 2 gg...

Quando a Jane ed Henry, una coppia di giovani idealisti del Midwest, viene offerta l’opportunità di amministrare il Drake, uno storico complesso residenziale nel cuore di New York, non solo cadono preda delle macchinazioni del suo misterioso proprietario, Gavin Doran, e della sua enigmatica moglie Olivia, ma iniziano a sperimentare come le ombre e le forze soprannaturali che si celano dietro le mura dell’edificio stiano tenendo prigionieri e mettendo in pericolo le vite dei condomini, in cambio di qualche ambizione o desiderio appagato.


Bravi e nuovi attori, la notizia che non ci sarà una seconda stagione, mi ha lasciata un pò così, tutta la serie a cercare di capire...e poi non si è svelato poi così tanto...il finale mi ha molto deluso, speravo in una seconda serie dove avrebbe svelato le verità sul Drake, ma mentre scrivevo questo post e cercavo info...ho scoperto che non si farà.



CURIOSITà:
666 Park Avenue di ABC si basa sull’omonimo romanzo dell’autrice americana Gabriella Pierce, pubblicato dalla Alloy Entertainment, la stessa casa editrice che ha distribuito i romanzi dietro le serie di successo The Vampire DiariesGossip Girl e Pretty Little Liars.
L’elaborato edificio in architettura neoclassica utilizzato per le riprese di 666 Park Avenue, soprannominato “The Drake”, corrisponde nella realtà al The Ansonia, commissionato da William Earle Dodge Stokes per essere il più grande hotel di Manhattan, e costruito alla fine dell’Ottocento tra la 73esima e la 74esima Strada. Diversamente dalla serie, nella quale il palazzo è collocato nell’Upper East Side, uno dei quartieri più alla moda di Manhattan, nella realtà l’Ansonia si trova dalla parte opposta di New York, nell’Upper West Side.
Ingaggiato inizialmente per un ruolo da guest star, Erik Palladino è stato promosso alla posizione di regular soltanto alcuni mesi dopo la produzione del pilota. L’attore interpreta Tony DeMeo, il portinaio del Drake.

lunedì 13 ottobre 2014

Bracciale Esmeralda

Ecco il bracciale Esmeralda, finito da mesi e non ancora pubblicato, messo moltissimo in questa specie di "estate"