venerdì 29 marzo 2013

Menù pasquale

Avete deciso il menù per pasqua ??? ecco un modo carino di poterlo esporre ai vostri invitati

potete stamparlo da qui


lunedì 25 marzo 2013

Timbri pasquali - easter stamp

Condivido con voi dei timbri per realizzare i vostri bigliettini pasquali, trovati su Pinterest, stò impazzendo con pinterest, certo picasa per anni mi ha fatto compagnia, ma ora o con google+ o è inutile, diciamo che pinterest mi ha rivoluzionato la vita, il che ogni tanto ci vuole.



Da usare a vostro piacimento


domenica 24 marzo 2013

2 broke girls

Da 3 domeniche ormai vedo 2 broke girls, l orario non è dei migliori, la domenica sera ore la mezza e 30  
rischio di dimenticarmelo se nn vedo le ieine, è strano come dopo anni stò riprendendo a vedere le serie dalla tv con l attesa settimanale senza scaricarle, vederle in streaming o vederle tt di fila.
Le attrici sono nuove mai viste prima, come tfilm mi piace molto, carino divertente e realistico, solo che oggi i fast food nn esistono più...penso al fantasy e al daniel's, il cooky snack.....quanti bei ricordi, spero che nn lo tolgano, intanto vado avanti a vedere Arrow, resto in attesa di Grimm e chissà se riesco mi rivedo smallville che da marte riparte 





giovedì 21 marzo 2013

Paper dolls

Mi sono innamorata di questo blog Liana papeb doll blog stasera stavo girovagando cercando cosettine su pasqua e mi sono imbattuta in questo vecchio amore ( in cameretta mia ne ho ancora di quando ero bambina di queste bamboline di carta da vestire )vmi sono subito esplose in testa una marea di idee. Anche questo sito  ha dolls molto carine Intanto pubblico immagini prese da altri siti



mercoledì 20 marzo 2013

Uova di pasqua di perline - eggs easter bead pattern

E' un pò di giorni che stò pensando ai progetti pasquali, si lo sò sono un pochino in ritardo, la pasqua non mi affascina molto, ma giusto per impegnarsi in un nuovo progettino e creare qualcosa !!!
ecco un paio di schemini per fare delle uovine trovati on line, non ne sono molto soddisfatta ma meglio che niente...quelli che ho in mente sono moooolto lunghi e verranno pronti per la vendemmia ( come sempre sono molto fuori tempo, infatti la borsettina che ho in mente per le gite in cantine, magnalonga e altro...sarà pronta per natale )




domenica 17 marzo 2013

Cross stitching aprile 2013

Ecco il nuovo numero di The world of cross stitching

ci sono progetti molto molto carini come questo tondo fiorito che ci fà pensare alla primavera che non vuole arrivare
Sara Cricetina



sabato 16 marzo 2013

Grembiule tutorial 70 style

Ecco un tutorial carinissimo...appena riesco melo faccio, è troppo carino...prima o poi farò pure io le serate anni 70
E' tradotto quindi non è molto chiaro:
MATERIALI:
Tessuti della gamma Fly Away 
60 centimetri tessuto 1 - uccelli, verde, 
80 centimetri di tessuto 2 - foglia blu 
20 centimetri tessuto 3 - foglia verde 
20 centimetri tessuto 4 - tulipani corallo 
tessuto 30 centimetri 5 - corallo floreale 
filo di cotone Gutermann 100% - colore neutro 
Forbici 
Ferro 
Misura di nastro 
matita Chalk 
Pins 
Macchina da cucire taglio • Dal tessuto 1 tagliare due rettangoli 27 centimetri x 25cm per le bretelle, due 72 ​​centimetri x 6cm strisce per le cinghie e una larghezza x 15 cm di tessuto per collare. • Dal tessuto 2 tagliare un rettangolo di 65cm x 25 cm per gonna grembiule, uno strip 65cm x 12cm per cintura, due strisce di 75 centimetri x 11cm per cravatte e una larghezza x 15 cm di tessuto per collare. • Da ciascuno dei tessuti 3 e 4 tagliare un collare 15 centimetri x larghezza del tessuto. • Da tessuto 5 tagliare un gala larghezza x 24 centimetri di tessuto. 

Su entrambi i lati e bordi inferiori di tutti i fronzoli. Neaten il bordo superiore di tutti i fronzoli con zigzag o overlocker. Cucire un punto di raccolta lungo il bordo superiore di tutti i fronzoli e raccogliere in modo uniforme.

Su entrambi i lati della gonna grembiule. Utilizzando matita regola gesso una linea attraverso il 8 centimetri gonna dal bordo superiore poi un altro 16 centimetri linea dal bordo superiore.

Tessuto 2 balza al bordo inferiore della gonna con dritto contro dritto, allineare i bordi grezzi, corrispondono centri e raccogliere per adattarsi.Distribuire raccoglie in modo uniforme. Posizionare il tessuto 5 (24cm) collare lato destro verso il basso sul lato sbagliato dei centri volant tessuto 2 partite, allineare i bordi grezzi e raccogliere per adattarsi. Pin in posizione. Con tessuto 2 volant inserita tra tessuto 5 volant e gonna, cucire con assegno di 1 centimetro di cucitura. Premere il margine di cucitura verso gonna.

Tessuto 4 lato gala sbagliato verso il basso sul lato destro del pannello esterno alla linea di cucitura 16 cm, corrisponde fronti centro e raccogliere in modo uniforme. Cucire in posizione.

Aggiungi tessuto 3 gala come al punto 4.

Aggiungi tessuto 1 gala come al punto 4 bordo di allineamento prima del collare con il bordo superiore della gonna.

Girare un bordo lungo del cinturino sotto 1cm e premere. Pin altro lato lungo in cima gonna con dritto contro dritto, allineare i bordi grezzi e abbinare fronti centro.Cucire cintura al bordo superiore del grembiule. Premere cucitura verso la cintura.

Piegare i legami nel senso della lunghezza lato destro di fronte, con una quota di 1 centimetro di cucitura cucire in una estremità e lungo il lato, gli angoli della cornice, girare a destra fuori e premere. Ripetere l'operazione per le bretelle

Pin legami destra ad ogni estremità della cintura, cintura ripiegare, dritto contro dritto, e cucire legami che stringe tra le estremità della cintura, angoli di assetto.Girare a destra in vita fuori e premere.

 cinghie al bordo superiore (25cm) di pettorina lasciando un assegno di 1 centimetro di cucitura su ogni lato. Pin torna alla pettorina con i lati a destra di fronte e cucire su tre lati lasciando bordo inferiore aperto, cattura legami in alto.Neaten bordi inferiori delle bib. Posizionare bordo della cintura stirato sulla cucitura e perno all'esterno. Pin bib a bordo stirata di cintura, corrispondenti centri. Cucire vicino alla cucitura sulla parte esterna, cattura bordo stirato di affrontare e bavaglino sulla parte inferiore. Pin bavaglino al bordo superiore della cintura e cucire vicino al bordo ripiegato. Premere.

venerdì 15 marzo 2013

Tutti i colori del buio





Peccato che film così non ne fanno più, amo questo genere, e poi Edvige Fenech oltre ad esser stata una donna bellissima ( altro che Belen, la Fenech, Gloria guida..gli fanno un baffo a Belen e non erano volgari come Belen )

giovedì 14 marzo 2013

100 pallottole d'argento

Le mie serate finiscono volentieri con 100 pallottole d'argento ( io detesto la rai, spero che fallisca presto, ma questa è l unica cosa che han fatto di bello ) io amo i film horror molto splatter anni 70/80 di registi italiani sopratutto, e Dario Argento è uno dei miei preferiti, Profondo Rosso è il mio film horror preferito, infatti da anni ho la soneria nel cell ;-)
Quasi tutti sanno che la pallottola d'argento è l'arma finale per uccidere i lupi mannari. Non molti, però, sono a conoscenza del fatto che l'idea venne allo sceneggiatore Curt Siodmak solo perché mentre scriveva The Wolf Man (1941), gli capitò di ascoltare un'avventura radiofonica di Lone Ranger, il giustiziere del West la cui pistola sparava, appunto, proiettili d'argento.

Tutti, infine, conoscono perfettamente Dario Argento, uno dei pochissimi registi che siano riusciti a trasformarsi in un vero e proprio ‘marchio di fabbrica’. Dal 1970, anno del suo esordio nella regia con L'uccello dalle piume di cristallo, fino al giorno d'oggi, la sua carriera allinea una ventina di lungometraggi, quasi sempre di notevole successo commerciale, cui si aggiungono i mediometraggi televisivi. Figura di culto non solo per gli appassionati dei generi (il thriller e l'horror) che dominano la sua filmografia, Argento è un regista il cui volto è conosciuto da una enorme quantità di fan di tutto il mondo. E da sempre - anche grazie al fatto di provenire dalla critica - ha affiancato all'attività di autore cinematografico quella di nome autorevole pronto a promuovere e sostenere una varietà di iniziative, editoriali o produttive, coerenti con il suo ambito di interesse: il suo volto ha fatto da traino a libri, periodici, fumetti, trasmissioni televisive e perfino ad alcuni negozi specializzati.

Con queste premesse, era impossibile pensare a un testimonial più adatto a presentarelo spazio bisettimanale che Rai Movie dedica al cinema dell'orrore. Per 100 appuntamentiil martedì e il giovedì, il volto familiare di Dario Argento introdurrà gli spettatori al film programmato in seconda serata. E lo farà nel suo stile inconfondibile: autorevole ma informale, serio ma mai serioso, offrendo alla curiosità del pubblico considerazioni personali, riferimenti storici in grado di collocare l'opera nel suo contesto storico e culturale, curiosità e spunti che invitino non solo alla visione del film, ma anche alla ricerca di altri titoli che possano comporre un personalissimo percorso nella Storia del Cinema "di genere" e non.
Ospite in una scenografia stilizzata adatta a mettere in evidenza la forza iconica del suo stesso personaggio pubblico, Argento dedicherà a ciascun film una breve introduzione. I titoli saranno scelti principalmente all'interno dei generi che lo hanno reso celebre, con aperture ragionate verso il noir, il poliziesco e il fantastico nelle sue più sfaccettate declinazioni. Una volta al mese, l’appuntamento della seconda serata si dilaterà in una maratona notturna che aprirà una finestra sull’opera di grandi registi come Hitchcock e David Lynch, o sui maestri dell’horror come Roger Corman e il nostro Mario Bava, o ancora sui produttori di genere come Val Lewton. Ci saranno poi le maratone evento dedicate a Mostri&alieni, oppure a personaggi letterari come Sherlock Holmes, che hanno aperto la strada ai più moderni investigatori del cinema. Un appuntamento dunque da non perdere con film-evento, minirassegne d'autore e maratone tematiche: 100 pallottole d’Argento per rivedere, approfondire e riscoprire il cinema dell’orrore.

mercoledì 13 marzo 2013

Craft wars..san pù se fà!!!


Gli adolescenti anni ‘90 la ricorderanno nei panni di Donna Martin, tettuta biondina svampita e vergine per scelta, in Beverly Hills 90210, teen-serie apripista prodotta da papà  Aaron: parliamo di Tori Spelling, ora produttrice tv e conduttrice di Craft Wars - Sfida all’ultima creazione, nuovo format al via stasera alle 22.55 su Real Time.
Appassionata di ‘fai-da-te’, Tori ha deciso di trasformare questa sua passione ‘casalinga’ in un format tv, partito nel giugno 2012 su TLC e durato 10 puntate: una vera e propria gara tra maniaci del bricolage, sempre pronti a progettare qualcosa di improponibile con qualunque tipo di materiale, dimenticando il più delle volte i principi base dell’estetica. Siete fans di Barbara Gulienetti? Avete seguito ogni singola puntata di Paint Your Life e avete fatto della colla a caldo la vostra ‘migliore amica’? In attesa di una versione italiana alla quale partecipare, potete di certo dare un’occhiata al brico-style made in USA.
In America con ‘crafters’ si indicano gli appassionati del bricolage, del ‘fatto a mano’, dell’artigianato casalingo: il titolo Craft Wars, dunque, denota - come suggerisce il sottotitolo - la centralità della gara che in ogni puntata vede uno dei tre concorrenti portare a casa un premio di 10.000 $.
Due le manches previste: nella sfida Craft Pop i tre concorrenti devono creare e realizzare un oggetto di uso comune e di gusto ‘pop’ in un’ora servendosi dei materiali ‘a sorpresa’ (una sorta di Mystery Box stile MasterChef).
Le tre creazioni vengono valutate da tre giudici - Erica Domesek, Stephen Brown e Jo Pearson - che decretano l’eliminazione di un concorrente. Per gli altri due scatta la ’sfida finale’, la Master Craft: aiutati da una propria squadra di ‘fedeli’ collaboratori, i due sfidanti dovranno realizzare il migliore progetto - per bellezza, originalità e funzionalità - sul tema indicato dai giudici.
Per sé Tori Spelling ha mantenuto il ruolo di conduttrice ma anche di ‘guest star’, visto che lo show è anche un’ottima vetrina per le sue creazioni artigianali di accessori moda. In fondo la sua Donna Martin alla fine divenne stilista: magari ci tiene a mostrarci i frutti della sua ‘esperienza’. E poi ne avrà fatti di lavoretti per la scuola materna con i suoi quattro pargoli, no?
Tori Spelling a parte, la serata di Real Time annovera da stasera un nuovo programma: la library di TLC è ancora ricca di format da presentare, anche se anche le produzioni di ‘casa’ ormai non scherzano. In attesa di nuovi format ‘fai-da-te’ targati Real Time possiamo dare un’occhiata alle creazioni dei ‘crafters’ americani.


lunedì 11 marzo 2013

Il mio grosso grasso matrimionio greco

Continua la rincorsa a finire il prima possibile i ricami iniziati, la geisha è quasi agli sgoccioli, forse forse entro pochi gg è finita ( poi finirà nella scatola insieme alle altre tele da inquadrare quando avrò le possibilità finanziarie ) nel mentre mi sono vista Il mio grosso grasso matrimonio greco
molto divertente...già mi immagino come potrebbe essere il mio.....in comune rigorosamente sono anti chiesa

peccato che io non posso sposarmi sia mai che faccio l infelicità altrui, intanto faccio la mia di infelicità ma non frega niente a nessuno basta che siano contenti gli altri, ma prima o poi avrò la mia rivincita.

Proprio ieri facendo una passeggiatina abbiamo scoperto un negozietto in piazzetta fontana che vende prodotti greci, non ci manca niente, il kebab ( che nn è favoloso come quello in via novara ma è           a portata di piedi quindi meglio che niente ) quindi....c avvicineremo presto alla cucina greca.
Sara Cricetina

domenica 10 marzo 2013

giovedì 7 marzo 2013

Bracciale con caterinetta


Voglio condividere questo tutorial direttamente dal blog della dmc ( non me ne voglio prendere il merito come fanno altre persone )
Il modello che vi presento è stato realizzato da Emilie
Pronte ad iniziare? Ecco cosa vi occorre…
- Tricotin o a manovella oppure quello di legno (funghetto o caterinetta)
- Cotome Natura in uno o due colori (art.302, i miei colori sono n.18 o n.19, e n.34)
Con l’aiuto del tricotin realizza due cordoncini di circa 25-30 cm ciascuno, in base alla lunghezza del braccialetto desiderato.
Fai un’asola a metà del primo cordino come vedi nella foto sopra.
Passa il secondo cordino come indicato nella foto
Il secondo cordino passa all’interno dell’asola, poi sopra la sua stessa codina e quindi di nuovo nell’asola.
Il nodo è fatto non resta che tirare gli estremi per stringerlo!
Per fermare il bracciale puoi legare le codine tra loro con semplici nodi (tipo bracciale dell’amicizia), puoi cucirle il cotone è elastico e si riesce ad infilare e sfilare, oppure comprare dei ganci appositi per bijoux.